Provincia

Gallarate - Numero 58

A Gallarate sono comparsi gli auguri della Lega Nord per il Santo Natale. Ovviamente in rigoroso colore verde. E sotto la scritta “Lega Nord” (sino a quando?) appare la dicitura in dialetto gallaratese : “Seziun da Galarà”. Così la Lega gallaratese ha voluto fare gli auguri ricordando le proprie radici, in dialetto. Più radici di così… Non è mancato, però, anche la sottolineatura culturale : “Un popolo senza memoria è un popolo senza storia”. Forse più famosa è la frase “Un popolo senza memoria è un popolo senza futuro”, dello scrittore cileno, Luis Sepulveda. E noi preferiamo ricordare questa frase, credendo di interpretare meglio gli auguri leghisti. L’immagine del Presepe sul manifesto è chiaramente una “provocazione” per chi vuole dimenticare le proprie tradizioni, che non sono nostalgia ma storia, cultura, modo di essere e di pensare. Una “provocazione” per chi nelle scuole o in altri luoghi preferisce non mettere il Presepe per non offendere gli appartenenti ad altre religioni. Noi non ci sentiamo  offesi dal fatto che  musulmani o  ebrei o protestanti o appartenenti ad altre religioni  preghino il loro Dio, perché loro dovrebbero? Il Presepe è un messaggio di pace, di fraternità, rivolto “agli uomini di buona volontà”, ce lo siamo dimenticato? Un messaggio universale.

Chi è Barbarossa?

L'ombra di Federico I di Hohenstaufen, il Barbarossa, appunto, si aggira tra le nostre contrade , da quando a Legnano venne sconfitto dalle truppe dei Comuni alleatisi nella Lega lombarda. L'imperatore aveva cercato di difendere le sue terre da quei Comuni che volevano la libertà, aveva cercato di tenere saldo l'Impero, ma non poteva andare contro la storia. Aveva accarezzato il lungo sogno di restaurare il... Continua >>

Ultime Notizie