Vittoria!!! - Numero 10

Vittoria!!! - Numero 10

VITTORIA!!!

La strepitosa vittoria di AN a Legnano

Quante volte abbiamo sognato di gridare : vittoria! Un sogno, il sogno, si è avverato. Era già realtà quella del 1997, ma era la vittoria della Casa delle Libertà. Anche questa, certo, ma è soprattutto la vittoria di AN. Legnano si è svegliata il 28 maggio con il partito di Destra come secondo partito della città! Un successo insperato; desiderato, certo, come ogni sogno, ma sarebbe falso dire che ci si aspettava realisticamente un risultato del genere, o comunque di simile portata. La vittoria ha molti padri, spesso virtuali e di convenienza…ma questa volta la vittoria ha i suoi padri, ben visibili e reali : i cittadini legnanesi, che hanno fatto passare AN da un 7,8 del 1997 al 13,51 di quest’ultima tornata. La vittoria è stata il frutto di una lunga preparazione, diciamolo, direbbe qualcuno…Si è lavorato sodo da parte dei consiglieri comunali, da parte dei vertici locali del partito, da parte di tutti i militanti. Non è per dirci quanto siamo stati bravi, ma quale partito ha avuto visibilità come AN in città? E non solo per i banchetti durante la campagna elettorale, ovviamente, ma durante tutti questi cinque anni. Un esempio fra tutti : il 4 novembre ( vedere l’articolo, in archivio, sul n. 6 del Barbarossa, rubrica Legnano). Eravamo gli unici, bandiere al vento, a rappresentare l’Italia politica, l’Italia dei partiti. In piazza San Magno, di fronte al sindaco Cozzi che ricordava i nostri Caduti della prima guerra mondiale, dov’erano gli altri partiti? Solo AN con i suoi militanti, con il tricolore in mano, non la bandiera del partito, rendeva omaggio. AN ha mostrato in tutti questi anni la più sincera lealtà, com’è nel suo DNA, al sindaco Cozzi: una lealtà non interessata, e i frutti si vedono. AN ha recentemente riaccolto nella sua sezione personaggi che hanno fatto militanza nel partito quando essere di Destra era considerata un’infamia, quando non sapevi se tornavi a casa dal lavoro, dalla scuola o da una semplice passeggiata con tutte le ossa sane. Valga un nome per tutti : Franco Falco. Ma tanti, tanti sono gli amici che con modestia, con voglia di fare, sono rientrati nel partito, hanno ripreso a fare politica, e non certo per amore della poltrona. Anzi. E i risultati si vedono. I cittadini hanno votato per AN abbandonando altri partiti, altre liste, locali e non, che forse hanno pagato l’arroganza di credersi troppo sicuri di sé, troppo sicuri di avere il voto dei salotti buoni, della gente che conta : AN ha raccolto voti proprio in quel mondo della piccola borghesia, del proletariato stanco di promesse inutili, di quel popolo verso cui il partito deve continuare a dirigersi. Perché AN continuerà a vincere se sarà Destra sì, ma Destra di popolo. La gente questo l’ha capito. E siamo onesti : temevamo che la gente ci vedesse troppo appiattita verso posizioni di centro, lontani dalla nostra vera tradizione. Invece no : la città di Legnano si è mostrata matura e consapevole, chiara nelle scelte, chiara nell’abbandonare progetti velleitari. AN ha fatto una scelta sull’immigrazione senza alzare i toni, senza prediligere atteggiamenti razzistici, ma con fermezza : la gente ha premiato questa scelta. AN cresce, è cresciuta : ora dobbiamo essere all’altezza del compito che i cittadini ci hanno voluto assegnare.

Antonio F. Vinci

Share this article

Chi è Barbarossa?

L'ombra di Federico I di Hohenstaufen, il Barbarossa, appunto, si aggira tra le nostre contrade , da quando a Legnano venne sconfitto dalle truppe dei Comuni alleatisi nella Lega lombarda. L'imperatore aveva cercato di difendere le sue terre da quei Comuni che volevano la libertà, aveva cercato di tenere saldo l'Impero, ma non poteva andare contro la storia. Aveva accarezzato il lungo sogno di restaurare il... Continua >>

Ultime Notizie