Introduzione alla net-politica - Numero 21

Introduzione alla net-politica - Numero 21

INTRODUZIONE ALLA NET-POLITICA

Di seguito viene riportato il terzo appuntamento con cui prosegue l’introduzione alla Net-Politica.

  1. Nuove forme di comunita’
    La conseguenza delle nuove potenzialità offerte all’elettore (che, finalmente, potrà avere un canale preferenziale tramite cui comunicare direttamente con il politico o quantomeno un modo piu’ efficace per farsi ascoltare) è la nascita di nuovi modi di aggregare. Il partito, una volta presente online, non può trascurare coloro che desiderano avvicinarsi. Le risposte sono ben diverse dal passato. Il cittadino che naviga alla ricerca di informazioni desidera poter interagire e discutere con persone reali, anche se distanti. Nuove forme di comunità, sia pur virtuali prendono vita intorno al partito. Questo deve però saperle far crescere e renderne felici i membri. In caso contrario, migrazioni verso più interessanti comunità e siti web saranno a portata di un click del mouse. Le implicazioni sociali dell’uso della tecnologia non possono essere analizzate e valutate in assenza di un riferimento ai valori, ai comportamenti e alle aspettative proprie dei cittadini. Il partito dovrà incentrare sul proprio target d’interesse una tipologia di comunicazione idonea a raggiungere determinati obiettivi senza dimenticare i desideri e le esigenze dei propri elettori online. Le pretese sono, infatti, se non diverse, sicuramente più evidenti. La voce dell’elettore se non ascoltata diventa un boomerang perché rimbalza su Internet con intensità. Gli strumenti di cui dispone il singolo individuo sono, infatti, numerosi e di notevole efficacia. Il partito deve imparare a muoversi agilmente in ogni spazio che il web consente di utilizzare. L’obiettivo deve essere sia diffondere informazioni politiche sia dialogare con i vari frequentatori di tali luoghi virtuali. Ecco quindi nascere nuove forme di comunita’…
    Tale termine potra’ forse far "storcere il naso" a coloro che svolgendo quotidianamente un’attivita’ politica hanno sempre sentito parlare di "comunita’ militante" fondata sull’impegno, la presenza (fisica) alle iniziative, l’attivismo puro. Di fatto pero’ il termine comunita’ e’ quello che di certo descrive meglio l’unirsi di persone cosi’ come solo lo "strumento-Internet" puo’ fare. Il navigante che decidera’ di visitare un sito politico (un sito di un partito, di un candidato, di un tema specifico, ecc.) si aspettera’ non soltanto di trovare le informazioni piu’ dettagliate possibili su cio’ che stava cercando ma ambira’ di certo a poter dialogare con i diretti responsabili del sito, comunicare con altri naviganti, offrire lui stesso dei nuovi contenuti.

a cura di:
Vito Andrea Vinci

conosciuto in rete come Vav
Fondatore e Coordinatore della principale mailing list nazionale dedicata al mondo della destra che da cinque anni riunisce e fa confrontare centinaia di militanti e simpatizzanti in un dibattito quotidiano.

Per iscriversi: azionegiovani-tribe-subscribe@yahoogroups.com



Leggi la seconda parte dell’Introduzione alla Net-Politica
Leggi la prima parte dell’Introduzione alla Net-Politica


Share this article

Chi è Barbarossa?

L'ombra di Federico I di Hohenstaufen, il Barbarossa, appunto, si aggira tra le nostre contrade , da quando a Legnano venne sconfitto dalle truppe dei Comuni alleatisi nella Lega lombarda. L'imperatore aveva cercato di difendere le sue terre da quei Comuni che volevano la libertà, aveva cercato di tenere saldo l'Impero, ma non poteva andare contro la storia. Aveva accarezzato il lungo sogno di restaurare il... Continua >>

Ultime Notizie