Introduzione alla net-politica - Numero 27

Introduzione alla net-politica - Numero 27

Di seguito viene riportato il nono appuntamento con cui prosegue l’introduzione alla Net-Politica.

  • Il sito centrale
    Oggigiorno ogni partito ha un sito che porta il suo nome e che possa essere vetrina particolareggiata delle battaglie politiche nazionali promosse. Ma quanti partiti realmente hanno adottato una seria "politica di net-politica"? Di certo molti, se non tutti, avranno studiato un’immagine da proporre online ma quanti saranno poi riusciti realmente nello scopo di creare consenso e apprezzamento? Il sito centrale dovrebbe avere degli imperativi da seguire. In primis l’obiettivo da raggiungere e’ quello di creare una comunita’ attiva che partecipi ad iniziative, faccia sentire la propria voce, contribuisca (non semplicemente in modo economico quando arriva l’annuale rito del tesseramento). La comunita’ online, come gia’ detto, e’ la vera anima della net-politica ed e’ l’unico vero metro di giudizio per capire di aver svolto un buon lavoro online. Rinunciare a costruire una comunita’ online e’ come dichiarare apertamente di essere interessati a informare i cittadini senza pero’ desiderar ricevere un’opinione da parte loro. Oltre a far venire dei dubbi sullo studio dell’immagine da proporre che dovrebbe essere stato fatto prima di creare il sito, risulta palese che si perdera’ risorse utili e contatti con persone piene di volonta’ pronte a dedicarsi attivamente al partito stesso. Oltre alla comunita’ online pero’ il sito centrale deve assolvere a vari compiti. Come detto in precedenza deve avere un’identita’ facilmente identificabile, dei valori caratterizzanti, proporre le battaglie piu’ significative e cercare di coinvolgere il maggior numero di utenti per farli diventare parte attiva del sito stesso. Un altro compito, di non minore importanza, dovrebbe essere il coordinamento delle realta’ locali. Un sito centrale e’ per antonomasia il luogo virtuale intorno al quale nascono e crescono altri spazi web. Ma chi dovrebbe avere il compito di coordinarli, di renderli omogenei alle linee del partito, di controllare che non risultino obsoleti o addirittura con contenuti errati? Il sito centrale ha quindi il compito di promuovere un’interazione con i cittadini per la creazione della comunita’ online cosi’ come dovrebbe creare i presupposti per la nascita di una rete interna che costruisca sinergie e rapporti stabili tra i referenti del partito distribuiti sul territorio. Tre possibili strumenti per raggiungere questo scopo risultano essere la Intranet, le mailing list e i forum (bacheche virtuali).

a cura di:
Vito Andrea Vinci

conosciuto in rete come Vav
Fondatore e Coordinatore della principale mailing list nazionale dedicata al mondo della destra che da cinque anni riunisce e fa confrontare centinaia di militanti e simpatizzanti in un dibattito quotidiano.

Per iscriversi: azionegiovani-tribe-subscribe@yahoogroups.com



Leggi la ottava parte dell’Introduzione alla Net-Politica
Leggi la settima parte dell’Introduzione alla Net-Politica
Leggi la sesta parte dell’Introduzione alla Net-Politica
Leggi la quinta parte dell’Introduzione alla Net-Politica
Leggi la quarta parte dell’Introduzione alla Net-Politica
Leggi la terza parte dell’Introduzione alla Net-Politica
Leggi la seconda parte dell’Introduzione alla Net-Politica
Leggi la prima parte dell’Introduzione alla Net-Politica


Share this article

Chi è Barbarossa?

L'ombra di Federico I di Hohenstaufen, il Barbarossa, appunto, si aggira tra le nostre contrade , da quando a Legnano venne sconfitto dalle truppe dei Comuni alleatisi nella Lega lombarda. L'imperatore aveva cercato di difendere le sue terre da quei Comuni che volevano la libertà, aveva cercato di tenere saldo l'Impero, ma non poteva andare contro la storia. Aveva accarezzato il lungo sogno di restaurare il... Continua >>

Ultime Notizie